Che cos'è un browser e come sceglierlo

Un browser non è altro che un programmino (software) o un app (nel caso di smartphone e tablet) che ci fa navigare in internet e quindi vedere i siti web.

Praticamente tutti i computer fissi e portatili, così come tablet e smartphone ne hanno uno nativamente installato. Ciò non toglie che possiamo sceglierlo personalmente ed installare quello che più ci soddisfa.

Ma quali sono i requisiti per scegliere un buon browser? I più smanettoni si concentrano su prestazioni ed efficienza, quindi misurano in quante frazioni di secondo in meno di un altro browser ci mette ad avviarsi, a caricare una pagina web, e così via.

In realtà il migliore dei browser e quello con cui ci si trova meglio, anche se è più lento degli altri. Quindi l'unica strada percorribile e provarli e giudicare da se.

Ad oggi le scelte si sono sostanzialmente ridotte a quattro: Internet Explorer o Microsoft Edge (che è il successore del primo), Google Chrome, Firefox di Mozilla e Safari.

Quelli targati Microsoft sono stati da sempre favoriti dal fatto che sono già installati sulle macchine che girano sotto Windows. Questo vantaggio però si è drasticamente ridotto con l'avvento di Chrome che ha saputo sfruttare la fama che la propria azienda ha avuto grazie al famoso motore di ricerca targato Google.

Inoltre Chrome è installato praticamente su tutti i dispositivi mobili che hanno come sistema operativo Android (sistema sviluppato dalla stessa Google). Solo Safari, che è il browser di casa Apple per i propri dispositivi, è riuscito a rallentare l'ascesa di Chrome da quando è scoppiato il fenomeno iPhone.

Il quarto incomodo è Firefox che è l'unico a non essere legato ad un vero e proprio sistema operativo. E' un web browser multipiattaforma che può essere installato sia su PC, fissi e portatili, che su dispositivi mobili con iOS (iPhone, iPad) e Android (quasi tutti gli smartphone e tablet non Apple). Ovviamente per stare al passo e tenere saldo il suo posto tra i grandi supporta la sincronizzazione tra i vari dispositivi, caratteristica a cui non si può più rinunciare visto che ormai tutti ci spostiamo tra un dispositivo e l'altro.

Ovviamente per tutti i tipi di dispositivi esistono tantissime alternative meno popolari o comunque meno diffuse che però fanno fatica a ritagliarsi uno spazio.