Come registrare un dominio internet

Se qualcuno ti chiede l'indirizzo email e il tuo nome è Mario Rossi e l'indirizzo che tu fornisci è info@mariorossi.it spesso la reazione dell'interlocutore è di stupore.

Perché? Forse eri con la tuta da operaio metalmeccanico e non si aspettava che avessi un sito tutto tuo perché spesso i domini formulati con nome e cognome sono di liberi professionisti. Ma che tu sia un operaio, un impiegato o una commessa nulla ti vieta di avere un indirizzo email personalizzato e soprattutto a prezzi modici.

Si perché avere un proprio dominio, una propria email e il proprio sito (magari solo con una pagina) non è né difficile né costoso. In certi casi si arriva al costo di un caffè al mese.

Di aziende che si occupano di registrazione e mantenimento di un dominio e che danno la possibilità di aver un piano di hosting c'è ne sono moltissime. Bisogna puntualizzare che registrare un dominio vuol dire solo avere il diritto ad utilizzare quel nome e non essere il vero e proprio proprietario.

Per inserire contenuti raggiungibili all'indirizzo mariorossi.it c'è bisogno di uno spazio web che viene fornito tramite i piani di hosting.

Se lo scopo è avere qualche pagina personale e una email propria si possono utilizzare i piani offerti da tophost.it, dal rapporto qualità/prezzo molto interessante e di facile gestione, o da OVH, società francese dislocata anche in Italia, che dopo la registrazione offre, su richiesta, uno spazio gratuito.